Amministrazione Condomini Palermo

Termoregolazione e Contabilizzazione del Calore di Ing. Cataldo Salvatore

TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE

Chiarimenti sull’obbligo dell’installazione del sistema di termoregolazione e contabilizzazione del calore

Normativa di riferimento: D.L. 102/2014, D.L. 141/2016 ed s.m.i.

Normativa tecnica di riferimento: UNI EN 15459, UNI 10200, UNI TS 11300

Il legislatore, con i sopra citati D.L., ha voluto, in ottemperanza alle normative europee, da una parte, perseguire l’obiettivo della riduzione delle emissioni in atmosfera, mediante l’adozione di comportamenti virtuosi che consentono un risparmio energetico, dall’altra, implementare un sistema di ripartizione delle spese di riscaldamento basato sull’effettivo consumo del singolo utilizzatore, per tanto, ha previsto che gli impianti, ove possibile, debbano essere dotati di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore, definendo, altresì, le condizioni esimenti da tale obbligo e dividendo per tipologia di contabilizzazione: contabilizzazione diretta (installazione di sotto contatori di utenza) oppure contabilizzazione indiretta (installazione di sistema di termoregolazione e contabilizzazione di calore individuali in corrispondenza del singolo corpo scaldante).

Le condizioni per cui non ricorre l’obbligo di uno dei due sistemi di contabilizzazione sono:

per la contabilizzazione diretta del calore (art 9 c.5 Lett. b) che “l’installazione di tali sistemi non risulti tecnicamente possibile, efficiente in termini di costi e proporzionata rispetto ai risparmi energetici potenziali. L’efficienza può essere valutata con riferimento alla metodologia indicata nella norma UNI EN 15459”,

per la contabilizzazione indiretta del calore (art 9 C.5 Lett. c) che “l’installazione di tali sistemi non risulti essere efficiente in termini di costi, con riferimento alla metodologia indicata nella norma UNI EN 15459”,

quindi, l’obbligo di cui all’art 9 c.5 D.L. 102/2014 ed s.m.i. è derogabile se sono verificate in successione gli obblighi di cui alle lettere b e c;

Con il D.L. 141/2016 si rileva che mentre che per la contabilizzazione diretta, qualora verificate la sussistenza dell’impossibilità tecnica nel realizzare l’intervento, non deve operarsi la valutazione economica, per la contabilizzazione indiretta, invece, si deve sempre eseguire la verifica di non efficienza in termini economici mediante l’esclusiva applicazione della UNI EN 15459.

Le condizioni suddette devono essere accertate da tecnico abilitato con apposita relazione tecnica, qualora, inoltre, non si dovesse procedere all’installazione di tali sistemi per ragioni ammesse, resta fermo l’obbligo di ripartire i costi di riscaldamento secondo “tabelle dei millesimi energetici” di cui alla UNI 10200.

Autore: Ing. Cataldo Salvatore

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *